A review of men's Fashion Week FW13-14

Cari lettori, 
Come avrete sicuramente notato, nel mondo della moda i primi mesi dell'anno sono in continuo fermento: fiere, nuove collezioni, eventi, sfilate... e noi ci teniamo particolarmente a tenervi sempre aggiornati! Proprio per questo, oggi vi propongo una review delle principali sfilate della settimana della moda uomo 2013. 

Gucci








Frida Giannin si ispira per questa collezione alle divise militari, sapientemente rivisitate in chiave contemporanea ed addolcite dal taglio morbido dei pantaloni e dai colori che vanno dal ghiaccio, al carta da zucchero, ma anche color mostarda e qualche apparizione di verde acido senza tralasciare l'immancabile total black. Notiamo anche che quest'ufficiale gentiluomo non nasconde un'aria romantica che esprime attraverso le stampe floreali che richiamano l'Oriente.

Prada









Avevamo già avuto il sentore che Miuccia Prada intendesse percorre un'inversione di marcia già nella SS 2013...questo trend è confermato in questa sua nuova collezione dicendo addio alle stravaganze, agli eccessi e alle stampe over. L'uomo classico, che nel nostro immaginario è associato ai nostri padri o nonni, torna di moda. Ed ecco che l'immagine di questo ragazzo perbene si veste di cappotti impettiti, i maglioncini corti lasciano intravedere le camicie quadrettate e i pantaloni asciutti. I colori invece puntano verso degli accostamenti decisamente più innovativi, e qui vediamo i blu nelle sue molteplici varietà convivere con il burgundy, il rosso, il giallo. Classico sì, ma colorato!


Ermenegildo Zegna


Sappiamo tutti come Zegna abbia sempre saputo distinguersi per ricercateza e qualità, e con questa collezione ribadisce i propri principi dettando egli stesso le linee guida dello stile. Una reinterpretazione dell'eleganza senza tempo, mai scontata, declinata in tutte le possibili sfumature di grigio. Un uomo discreto che rifugge dalle stampe e dai colori eccessivi, che indossa lunghi cappotti morbidi e dal peso piuma - grazie al prezioso tessuto alpaca sapientemente elaborato-. Dal formale si passa al guardaroba sportivo senza mai rinunciare allo stile; il lusso, seppur mai ostentato, è quanto mai vivo in questa collezione, dove sono presenti bluson in maglia di seta, o in visone rasato.
Jil Sander

















Un uomo semplice, controllato e misurato che ama i tagli lineari e le monocromie. Tra completi total red o blue royale, c'è un'ampia gamma di grigi e verdi. I cappotti sono ampissimi su pantaloni skinny, i colli sono alla francese oversize,  le maglie smanicate ed un trionfo di gessati. Così la collezione ci conferma che il brand continua a mantenere ben saldi i cardini del proprio stile, costruendo ed abbinando capi scomposti nei modelli, nei tessuti e nei materiali.

Corneliani



















La collezione autunno inverno 2013/2014 di Sergio Corneliani mostra tutte le proprie influenze fusion, rimanendo sempre fedele alla tradizione ed alla qualità, ormai asset consolidati dal brand. Una collezione rassicurante anche grazie alla palette di colori che variano dal grigio antracite, alle tinte neutre dei beige e dei cammello, interrotti solo dal bordeaux, che si declina in una collezione di capi eleganti, raffinati ma anche comodi grazie alla silhouette asciutta, alla maglieria e ai pantaloni affusolati. Grande attenzione anche al capospalla da scegliere lungo, corto, formale o sportivo.
Frankie Morello


Una rivisitazione architettonica questa collezione ideata da Pierfrancesco Gigliotti e Maurizio Modica che vedono l'uomo come un edificio da progettare, strutturare e decorare. Così i mattoni rossi del West Village (NYC), le intarsiature dei marmi fiorentini, le fotografie degli spazi creativi della maison si tatuano nei tessuti, ed i legni lavorati diventano decori per gli zaini.  Alla fine gli stilisti omaggiano il loro pubblico con una sfilata al posto del consueto saluto.

Costume National Homme

Ennio Capasa descrive in questa collezione un uomo forte, caparbio, deciso e che rivendica con sicurezza le proprie scelte stilistiche. Una collezione netta, pulita, giocata sulla contrapposizione del bianco e nero, del blu elettrico e del blu notte. Gli abiti mostrano un gusto sartoriale contaminato da elementi militari e talvolta orientali. L'uomo Costume National sfida l'ambiente metropolitano con robusti stivali in pelle, pantaloni skinny ed un cappello a tesa larga.

Dolce&Gabbana















Con nostro immenso piacere notiamo che sulla passerella di Dolce e Gabbana la Sicilia continua ad essere fonte di ispirazione di questi due geniacci, che stavolta hanno fatto sfilare non dei modelli ma dei veri ragazzi siciliani non professionisti. Un uomo devoto allo stile che indossa camicie dal taglio netto che riprendono l'abbottonatura dell'abito talare, t-shirt con stampe di santi e Madonne, giacche che riprendono le decorazioni di chiese antiche ed in alcuni casi con stampe floreali che ricordano arazzi del 500.

Burberry Prorsum



























Christopher Bailey vede invece un uomo elegante, romantico ed a volte un po' trasgressivo, rispettando la tradizione dello storico brand inglese. Ed ecco che i tradizionali trench presentano materiali innovativi quali la gomma traslucida e stampe animalier. Il tutto corredato da accessori rigorosamente in tartan. In questa passerella vediamo sposarsi la tradizione con l'innovazione.

Les Hommes 






L'uomo di Les Hommes è schivo, solitario, una specie di cavaliere oscuro. Il nero regna sovrano nella passerella, interrotto solo da alcuni rari lampi di blu notte, anche qui evidenti i richiami allo stile delle forze armate.

Trussardi
L'uomo Trussardi sfila su un tappeto di foglie autunnali che sembra riprendere esattamente i colori della collezione. La scenografia rimanda chiaramente ai mesi autunnali e qui quest'uomo celebra un'eleganza discreta camminando a passo deciso e sicuro, avvolto in mantelle, coperto da cappotti lunghi e morbidi e con borsone alla mano svela la passione per i viaggi.

Salvatore Ferragamo

Sfila un uomo dai gusti raffinati sulla passerella Ferragamo, un uomo che fa del capo spalla il suo cavallo di battaglia declinato in molteplici versioni per adattarsi ad ogni occasione e ad ogni corporatura. I grigi metallo, i blu graphite ed i verdi scuri sono complici del nero, in alcuni casi vediamo comparire il rosso Ferragamo. Ai piedi eleganza, comodità e innovazione che vedono scarpe innestate su suole multiplayer bicolori.

Iceberg

Qui vediamo sfilare uomini dai pantaloni super skinny, maglioncini geometrici moderni. I colori ricorrenti sono quelli primari il giallo, il rosso e il blu abbinati all'immancabile nero e al cammello.

Missoni



L'uomo Missoni sfila con sicurezza e decisione consapevole che la personalità è l'accessorio più importante; è un viaggiatore elegante che non ama stare sotto i riflettori, non ci sono colori accesi, mix strani o abbinamenti artefatti. Protagonisti assoluti i colori naturali della terra.

Giorgio Armani


Re Giorgio in questa collezione presenta un uomo aristocratico, raro che ama i capi spalla ampi e i pantaloni asciutti in velluto e i maglioncini di cachmere, colore principe della passerella è il rubino che brilla nel velluto, accompagnato dai grigi che infondono sicurezza e dal nero che è sigillo di eleganza.

Emporio Armani



Invece nella collezione Emporio Armani vediamo un uomo più urbano, un eroe notturno che fa dei suoi capi spalla una sorta di armatura, infatti grazie alle speciali membrane i cappotti creano un'allure leggermente cangiante, quasi metallica. Quest'uomo è capace di indossare con disinvoltura i colori più accesi come quelli più tradizionali riuscendo comunque rasentare l'eleganza.

Etro

Forse una delle nostre preferite, Etro presenta una collezione ispirata ad un viaggiatore, non il solito che abbiamo visto calcare gran parte delle passerelle milanesi, ma un giramondo che indossa tutte le suggestioni dei suoi viaggi, un uomo che sa portare con disinvoltura le sue preziose pellicce e i suoi gioielli come talismani da sciamano.



Versace





Donatella Versace ci fa vedere un uomo con uno spiccato senso della virilità, mai banale in ogni occasione. Si alternano out-fit in bianco e nero a fantasie optical, stampe barocche, stampe animalier accompagnate da pellicce oversize, il tutto corredato da elementi in metallo interamente lavorati a mano come vuole la filosofia del lusso Versace. L'opulenza dell'uomo Versace sta nel visone rasato, nelle volpi, nel cashmir e di sera  nelle maglie che giocano con motivi barocchi e addirittura con le trasparenze.

E voi che ne pensate? Quale collezione avete preferito?Fateci sapere.
xoxo M

Commenti

  1. fantastiche collezioni!!

    http://wishuponastarblog.wordpress.com/2013/01/17/si-freak-si-chic/

    RispondiElimina
  2. E sì le mie preferite sono Dolce e Gabbana che hanno omaggiato la mia terra in maniera esemplare ed Etro.
    xoxo M

    RispondiElimina
  3. A me piacciono un po' tutti tranne D&G!

    Mimma
    www.myfashionsketchbook.com

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo so Mimma non è facile capire il senso di questa sfilata per chi non nasce qui in Sicilia, è una questione di cultura, di radici di amore per la propria terra. Comunque grazie del tuo commento e continua a seguirci
      xoxo M

      Elimina
  4. un giorno vorrei poter vedere una sfilata di queste dal vivo!

    GlamObserver

    Bloglovin’
    Facebook
    Twitter

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo so è una grande emozione, ti dirò la verità io non l'ho ancora provate il veterano qui è Gaetano...
      continua seguirci
      xoxo M

      Elimina
  5. check this giveaway sweetie*
    http://style-limelight.blogspot.gr/2013/01/sismade-giveaway-16th-january-30th.html

    RispondiElimina
  6. Risposte
    1. Grazie Giusy, tengo alla tua opinione!
      xoxo M

      Elimina
  7. Risposte
    1. Sì è vero Burrberry era davvero bella, gli abiti innovativi e gli accessori intramontabili. Thanks
      xoxo M

      Elimina
  8. Beautiful post, mi piace! <3 ti aspetto da me per un nuovo post dedicato al "tartan". xoxo Donny di www.thefashionfordonny.com

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Con piacere Donny grazie per il commento ti aspetto io invece tra i miei follower!
      xoxo M

      Elimina
  9. You look wonderful, truly beauty with amazing sense of style !!

    RispondiElimina
  10. Bellissimo post!!! quanta bella roba!!!:-))

    bacioni!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie vienici a trovare più spesso!
      xoxo M

      Elimina
  11. molto bella burberry!
    se t va ci possiamo seguire a vicenda!
    xoxo
    http://www.omgfashionotvictim.com/2013/01/o67.html

    RispondiElimina
  12. Mi piace la collezione di Gucci! :) http://thelittledreamerbyep.blogspot.it/2013/01/orologi-e-denim-hip-hop-jeans.html

    RispondiElimina
    Risposte
    1. é davvero molto bella e poi ha proposto dei colori brillanti!
      xoxo M

      Elimina
  13. bellissima la collezione gucci, Versace invece è stata molto pacchiana per i miei gusti ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bè forse sì, è un po' esagerata ma si sa Versace è eccentricità, opulenza...
      Continua a seguirci!
      xoxo M

      Elimina
  14. Bentornata eleganza maschile! Mi sono piaciute in particolare le proposte di Corneliani, sartoriali, ma molto portabili ;)))

    www.lostinunderwear.blogspot.it

    RispondiElimina
  15. Mi sono piaciute molto le proposte uomo di quest'anno, perché ce n'è per tutti i gusti, ma la filosofia di base è la riscoperta dell'eleganza e della sartorialità, mixate a tessuti innovativi e colori energici!

    baci,
    G.
    Vuoi aiutare In Moda Veritas ad entrare a far parte della IT FAMILY di Grazia.it? Vota cliccando qui e poi sul cuoricino. Grazie mille <3
    IMV su Facebook
    IMV su Bloglovin'

    RispondiElimina

Posta un commento

Post più popolari